• Tel: +39 06 93375100
  • Email: esservi@esservi.it

Costo del lavoro: maturazione e fruizione del TFR

l trattamento di fine rapporto è un elemento retributivo il cui pagamento è differito ad un momento successivo rispetto a quello della prestazione lavorativa. Esso è dovuto in tutti i casi di cessazione del rapporto di lavoro subordinato, fatto salvo il caso di integrale destinazione alla previdenza complementare.
Nell’analisi condotta ai fini della determinazione del costo del lavoro subordinato non può non essere effettuata la valutazione dell’accantonamento della quota annuale spettante a titolo di trattamento di fine rapporto. Infatti, pur trattandosi di un elemento retributivo ad erogazione tipicamente differita, lo stesso matura in ragione della retribuzione corrisposta mensilmente al lavoratore e deve essere annualmente rivalutata, a meno di versamento ad un fondo di previdenza. Inoltre, il TFR accantonato in azienda, è soggetto a rivalutazione annuale sulla base degli appositi indici Istat.
Tagged under
Read 29 times Last modified on Martedì, 30 Ottobre 2018 10:42